BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Azioni e Borse Luglio-Agosto-Settembre 2013:previsioni analisti.Ancora rischi nonostante tassi Bce

Previsioni andamento mercato azionario: cosa succederà



Saranno la più grande attrazione di investimento fra qualche tempo, capaci di garantire buoni rendimenti, nonostante le tempeste attuali. Si tratta delle azioni in Borsa, il cui andamento in questi ultimi periodi è stato fin troppo altalenante ma che da ieri sembrano poter seguire una strada positiva, soprattutto dopo le parole del presidente della Bce, Mario Draghi, che ha assicurato continuità per la politica monetaria accomodante, tranquillizzando i mercati italiani.

Ma il quadro generale è piuttosto movimentato: mentre, infatti, i titoli di stato Usa sono tornati sui livelli dell’estate 2011, le tensioni d’Egitto e la situazione drammatica del Portogallo provocano ancora tantissime incertezze, senza considerare la condizione della Grecia, ancora in forte crisi.

Ma la risalita dei tassi americani ha spinto all'insù anche quelli del Bund e degli altri Paesi rifugio e ora ci si chiede se i titoli rifugio potranno continuare a deprezzarsi.

Gli analisti dell'ufficio studi di Jc&Associati ritengono di sì. Secondo gli esperti, infatti, l'andamento del mercato obbligazionario americano rappresenta un indicatore per molti mercati, soprattutto per quelli obbligazionari e per l’esaurimento delle iniezioni di liquidità.

Anche Stefano Mach, gestore senior e consigliere di Amministrazione Azimut, si dice ottimista sulla performance dei mercati azionari, a dispetto dei ribassisti. E consiglia non di ridurre ma di aumentare la componente azionaria nel portafoglio di un investitore, che ragiona in un'ottica di medio-lungo periodo. Il consiglio, però, è quello di puntare l’attenzione su determinati settori, su quelli che cioè presentano maggiori potenzialità.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il