BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bonus-detrazioni condizionatori, lavatrici, frigoriferi, lavastoviglie 2013: come fare richiesta

Quando si può richiedere il bonus elettrodomestici e come fare



E' stato approvata dal Senato l'estensione degli eco bonus ristrutturazioni anche agli elettrodomestici. Chi, infatti, decide di acquistare un frigorifero, una lavatrice, una lavastavoglie o un forno potrà detrarre dalle tasse il 50% del suo valore.

Il bonus vale solo per chi effettua lavori di ristrutturazioni di efficienza energetica e per 10.000 euro di spesa che si aggiungono ai 96.000 euro del tetto già previsto per gli incentivi. Estesa la detrazione al 65% anche per le caldaie e gli impianti a pompe di calore.

Il decreto approvato in Senato prevede, inoltre, una novità rispetto alle notizie iniziali: il bonus, infatti, non sarà limitato, come previsto, solo agli elettrodomestici da incasso, ma anche ai grandi elettrodomestici, che, però, dovranno appartenere alla classe energetica A+ (A per i forni).

Il bonus per elettrodomestici può essere richiesto solo se si effettuano lavori di ristrutturazione, semplicemente presentando tutta la documentazione prevista e bonifici che attestino i lavori.

“Con un emendamento presentato dal governo al decreto efficienza energetica ed utilizzando dei fondi presso il ministero dello Sviluppo Economico è stato possibile trovare risorse che consentiranno di sostenere un comparto importante, contribuendo in questo modo a dare un sostegno deciso al made in Italy”, ha detto la senatrice Simona Vicari, sottosegretario allo Sviluppo Economico.

“Si tratta di un impegno notevole del governo in questa difficile congiuntura economica nell'investire per il rilancio e lo sviluppo. Questa misura contribuirà senza dubbio a finanziare tutta la filiera collegata alla produzione ed installazione delle pompe di calore, producendo effetti positivi su tutto l'indotto”.

Critico, invece, il Codacons, secondo cui la politica degli incentivi è destinata al fallimento se non sarà prima ridata capacità di spesa alle famiglie italiane, facendo recuperare a stipendi e pensioni la perdita del potere d'acquisto subita in questi ultimi 10 anni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il