BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Detrazioni elettrodomestici,arredamento,cucine 2013:agevolazioni-bonus per la casa con Decreto Letta

Elettrodomestici, mobili i infissi: i bonus dedicati alle ristrutturazioni



Ecobonus ristrutturazioni esteso anche agli elettrodomestici, alle pompe di calore e alle caldaie: un emendamento presentato dal governo al decreto efficienza energetica e approvato in Senato ha, infatti, previsto che lo sgravio Irpef del 50% varrà anche sulla spesa, con un limite di 10 mila euro, per l'acquisto di grandi elettrodomestici come frigo, lavatrici, lavastoviglie e non solo ad incasso.

Il bonus varrà, infatti, per tutti gli elettrodomestici, purchè siano di classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni). Unica condizione per ottenere il bonus è che l’apparecchio acquistato rientri nell’ambito delle ristrutturazioni decide dal singolo.

Coloro che, dunque, acquisteranno frigoriferi, lavastoviglie e lavatrici entro il 31 dicembre 2013 potranno così usufruire della detrazione del 50% dell'importo sostenuto, fino a un massimo di 10 mila euro.

Per poter accedere al bonus, bisognerà presentare tutti i documenti che riguardano l’intervento di ristrutturazione, il cui pagamento deve essere effettuato con bonifico bancario nell’anno 2013. Per chi ristruttura la sua abitazione entro la fine del 2013, anche l'acquisto di mobili beneficerà di una detrazione del 50%.

Lo sgravio Irpef comprende, infatti, anche l’acquisto di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione, cioè tutti i mobili, compresi librerie ed armadi a muro.

Beneficerà dello sconto del 50% l’acquisto di cucine, permettendo di risparmiare la metà su fornelli, credenze e frigoriferi. Prevista, inoltre, la detrazione al 65% per gli infissi. Le finestre ad alto rendimento abbattono, infatti, i costi in bolletta e permettono l’isolamento acustico e la riqualificazione dell’immobile.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il