BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Abolizione province Consiglio dei Ministri Letta ieri: le novità e misure ufficiali

Governo approva Ddl abolizione province. Letta: “Speriamo Parlamento approvi il provvedimento nel più breve tempo possibile”



Il Consiglio dei ministri ieri ha approvato il disegno di legge costituzionale per l'abolizione delle province. Il premier, Enrico Letta, ha spiegato che “Il governo intende salvaguardare i lavoratori delle province e le funzioni di questi enti abrogati con il ddl costituzionale.

Il ddl per l'abolizione delle province rimanda ad una legge che, nell'ambito delle competenze degli altri enti locali, ripartirà le funzioni che oggi sono in capo alle province”.

Il premer Letta ha poi spiegato: “Abbiamo ritenuto necessario intervenire per dare il segno di quanto detto nel discorso alle Camere. Su quel discorso programmatico il governo ha ottenuto la fiducia in Parlamento, ci sentiamo vincolati a quell'impegno.

Era necessario un intervento di maggior livello possibile, abrogando il termine province da tutti gli articoli della Costituzione, sperando che il Parlamento lo approvi nel più rapido tempo possibile per andare al superamento vero”.

E, per quanto riguarda le province in scadenza naturale e non commissariate, il premier ha annunciato “interventi ad hoc”. Letta ha inoltre precisato: “Abbiamo approvato un ddl costituzionale che abolisce le Province.

Questo è essenziale per consentire poi a valle di fare interventi in legge ordinaria per far sì che le relative competenze finiscano nei luoghi giusti, ma questo avverrà con successiva legge ordinaria”.

L'articolo 3 del ddl costituzionale sull'abolizione della Province contiene una norma transitoria che ‘rimanda a una legge ordinaria che consentirà di ricollocare l'esercizio delle funzioni che oggi sono in capo alle Province’.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il