Pensioni: quando e come potrebbero cambiare. Le ipotesi Governo Letta

Le ipotesi allo studio del governo per cambiare il piano pensioni. Le modifiche dopo l’estate



Il tema di un’eventuale riforma dell’attuale sistema pensionistico viene affrontato ormai da tempo anche se, secondo le ultime indiscrezioni, il sistema non verrà modificato prima dell’estate.

Bisognerà aspettare almeno il prossimo settembre. Il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, ha infatti spiegato:“Abbiamo deciso di rinviare a settembre, quando discuteremo anche con il Parlamento, eventuali modifiche alla legge sulle pensioni”.

Il governo allora sarà, dunque, impegnato con la revisione non solo della riforma dell’Imu anche con quella delle pensioni. La legge Fornero ha innalzato l'età del pensionamento sopra i 66 anni per tutti, anche se le donne lavoratrici autonome e le dipendenti del settore privato si adegueranno ai nuovi requisiti in maniera graduale, entro il 2018, ma si tratta di norme che l'attuale ministro del Lavoro Giovannini, considera troppo rigide.

Per questo lo stesso ministro ha annunciato tra le modifiche la possibilità di lasciare il lavoro tra i 62 e i 70 anni, ma con 35 anni di contributi, e penalizzazioni sull'assegno.

Queste saranno valutate nella misura del 2% per ogni anno di pensionamento anticipato rispetto alla soglia dei 66 anni e potranno raggiungere un massimo dell'8%.  Insieme alle penalizzazioni, però, saranno previsti anche incentivi per chi decide di lasciare il lavoro più tardi.

In questo caso, l'aumento dell'assegno sarà del 2% ogni 12 mesi in più di permanenza in servizio, fino alla soglia massima dei 70 anni.

Obiettivo del ministro è evitare in futuro la creazione di un nuovo esercito di esodati, cioè di lavoratori anziani ultrasessantenni che, dopo essere rimasti disoccupati, non hanno ancora i requisiti per accedere al pensionamento, a causa dei criteri fissati dall'ultima riforma previdenziale.
 

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il