BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Marche da bollo: tutti gli aumenti

Tutti gli aumentano che toccano la vita quotidiana: cosa riguardano



Salgono i costi delle marche da bollo 2013 ma non solo: insieme all’introduzione della nuova tassa applicata sulle sigarette elettroniche, per cui si dovrà pagare il 58,5% di imposta; è stata aumenta l'Iva, dal 4 al 10%, la tassa sulle macchinette che distribuiscono le merendine e i cappuccini negli uffici e nelle scuole, e le tasse che peseranno sul settore dell'editoria, per esempio, i gadget allegati ai giornali avranno l'aliquota ordinaria del 21% e non più del 4%; e sale anche l’accisa su benzina e gasolio

Tornando alle marche da bollo, i prezzi saliranno da 1,81 euro a 2 euro e da 14,7 a 16 euro, per effetto della legge 24 giugno 2013 n. 71. Le entrate che verranno prodotte dal tali aumenti saranno destinati alle zone terremotate del maggio 2012, alla ricostruzione in Abruzzo e alla realizzazione degli interventi dell'Expo 2015 che si terrà a Milano.

Il nuovo prezzo di 2 euro sarà applicato ad atti, fatture, conti e tutti i documenti recanti addebitamenti o accreditamenti, anche non sottoscritti, per un valore superiore a 77,47 euro.

Gli aumenti toccheranno anche tutti gli atti autenticati da notai, rogiti, scritture private, estratti o copie conformi all’originale, atti di notorietà e pubblicazioni di matrimonio che costeranno non più 14,7 euro a pagina ma 16. Anche le domande degli immigrati alla Pubblica Amministrazione costeranno 1,38 euro in più.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il