BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Detrazioni elettrodomestici, cucine e mobili 2013: come e quando si può fare domanda

Come ottenere gli eco bonus mobili ed elettrodomestici e documenti da presentare



Chi decide di acquistare un frigorifero, una lavatrice, una lavastavoglie o un forno potrà detrarre dalle tasse il 50% del suo valore: è stato, infatti, esteso il bonus ristrutturazioni anche a elettrodomestici ed arredi ma vale solo per chi effettua lavori di ristrutturazioni di efficienza energetica e per 10.000 euro di spesa che si aggiungono ai 96.000 euro del tetto già previsto per gli incentivi.

La detrazione al 65% è stata estesa anche per le caldaie e gli impianti a pompe di calore. Il bonus per elettrodomestici può essere richiesto solo se si effettuano lavori di ristrutturazione, semplicemente presentando tutta la documentazione prevista e bonifici che attestino i lavori.

Per ottenere il bonus, infatti, l'intestatario dei lavori di ristrutturazione dovrà eseguire i pagamenti tramite bonifici bancari o postali e dovrà riportarvi la causale del versamento attualmente utilizzata da banche e Poste , per i bonifici relativi ai lavori di ristrutturazione fiscalmente agevolati; il codice fiscale del beneficiario della detrazione; e il numero di partita Iva, cioè il codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato.

Inoltre, per avere gli ecobonus e le agevolazioni sulle ristrutturazioni edilizie, le spese vanno fatte entro il 31 dicembre prossimo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il