BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Mobili,Lavatrici,frigoriferi,cucine: detrazioni, sconti 2013 Governo Letta. Come fare richiesta

Bonus mobili ed elettrodomestici: quando e come richiederlo



E' in vigore dal 6 giugno 2013 il nuovo sistema di bonus fiscali destinato a coloro che ristrutturano casa entro il 31 dicembre 2013. L’incentivo statale comprende la detrazione per l’acquisto di mobili, non solo ad incasso, ed elettrodomestici (solo se classe A+ ed A per i forni), pompe di calore e caldaie di riscaldamento, per una spesa massima 10mila euro rientranti nel tetto di speso stabilito di 96 mila euro, per cui è possibile avere una detrazione pari al 50%, rimborsabile in 10 anni.

Il Consiglio dei Ministri del 31 maggio ha, infatti, varato la proroga della detrazione del 50% sugli interventi di recupero del patrimonio edilizio e la detrazione del 55, che sale al 65%, per gli interventi legati al risparmio energetico fino al 31 dicembre 2013.

Il Senato ha poi esteso anche ai grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, e A per i forni per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica, la detrazione Irpef del 50% per l’acquisto dei mobili, finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione.

Per richiedere gli eco bonus, chi effettua lavori di ristrutturazione dovrà eseguire i pagamenti con bonifici bancari o postali e riportarvi la causale del versamento attualmente utilizzata dalle banche e da Poste Italiane; il codice fiscale del beneficiario della detrazione; e il numero di partita Iva ovvero il codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato. Ricordiamo che le detrazioni previste varranno, però, solo per l'edificio soggetto a lavori di ristrutturazione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il