BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni: ipotesi Governo Letta e disegni di legge in Parlamento

Le nuove ipotesi del governo per cambiare l’attuale sistema pensionistico



E' Cesare Damiano (Partito Democratico), presidente della commissione Lavoro della Camera e principale promotore di una nuova proposta di legge sulle pensioni che vuole introdurre la gradualità nel sistema previdenziale.

Per Damiano la riforma dovrebbe seguire la doppia direzione di un aumento della platea degli attuali 130 mila salvaguardati, da una parte, e dell'introduzione di un meccanismo di flessibilità nel sistema pensionistico, dall'altra.

L’ipotesi allo studio del governo riguarda la possibilità di lasciare il lavoro tra i 62 e i 70 anni, ma con 35 anni di contributi, e penalizzazioni sull'assegno. Le penalizzazioni dovrebbero essere del 2% per ogni anno di pensionamento anticipato rispetto alla soglia dei 66 anni, fino a un massimo dell'8%.

Questo nuovo sistema prevede però anche incentivi per chi decide di rimanere a lavoro più del previsto. In questo caso, si avrà un aumento dell'assegno del 2% ogni 12 mesi in più di permanenza in servizio, fino alla soglia massima dei 70 anni.

Per Cesare Damiano, “Si tratta di una soluzione che recupera un principio di gradualità disatteso dalla riforma Fornero, che ha innalzato bruscamente l'età pensionabile fino a 67 anni”. Tre, comunque, i disegni di legge per cercare di modificare l'attuale legge, disegni che, oltre a quello di Damiano, prevedono anche quelli della Polverini e di Cazzola.

Ma nuove ipotesi di modifica potrebbero arrivare anche da Carlo Dell'Aringa, molto critico nei confronti della possibilità di un’uscita flessibile. Secondo Renata Polverini del Pdl, “La Riforma Fornero sulla previdenza produrrà 80 miliardi di risparmi rispetto alla normativa precedente e si verificherà una notevole contrazione pensionistica: insomma una Legge fatta a scapito di milioni di lavoratori e pensionati.

E' necessario assumere decisioni a sostegno di quelle categorie che più risentono del disagio sociale ormai creatosi negli ultimi tempi. Ho chiesto di calendarizzare al più presto le proposte di Legge presentate in materia per risolvere il grave problema degli esodati e reintrodurre elementi di flessibilità per l'accesso alla pensione”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il