BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Figli: legittimi, naturali, adottivi. Letta: mai più differenze. CdM approva

Ok decreto filiazione. Premier Letta: “Eliminata distinzione fra figli di serie A e B”



Via libera dal Consiglio dei Ministri al decreto sulla filiazione che, come ha detto il premier Enrico Letta, “elimina la distinzione tra figli che in passato ha accompagnato drammi umani veri e propri. E' una grandissima regola di civiltà, una scelta molto forte. Abbiamo inviato al Parlamento un decreto in materia filiazione: è molto importante, scompare dal codice civile la distinzione tra figli di serie A e B, si è figli e basta. Questo è un gradissimo fatto di civiltà”.

Letta ha poi aggiunto: “Da oggi esistono solo figli senza aggettivi. Finiscono drammi umani che ci sono stati nel passato”.

Il testo approvato si compone di 4 titoli e prevede la “modifica della normativa vigente al fine di eliminare ogni residua discriminazione rimasta nel nostro ordinamento fra i figli nati nel e fuori dal matrimonio, così garantendo la completa eguaglianza giuridica degli stessi”.

La norma introduce “il principio dell'unicità dello stato di figlio, anche adottivo e l'eliminazione dei riferimenti presenti nelle norme ai figli legittimi e ai figli naturali e la sostituzione degli stessi con quello di ‘figlio’”.

Altra misura adottata dal Cdm di ieri riguarda l'approvazione di un emendamento da presentare alle Camere, sulla classificazione dei farmaci oncologici.

Come ha spiegato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, “La norma prevede che l'Aifa è tenuta a esaminare il dossier e chiudere l'iter per l'immissione dei farmaci nel prontuario del Servizio Sanitario Nazionale entro cento giorni dall'immissione del farmaco in commercio a pagamento”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il