BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu 2013 prima casa e aziende, aumento iva, lavoro: giovedì decisioni Governo Letta. Le ipotesi

Novità Imu in discussione giovedì: cosa potrebbe cambiare



Saranno giorni importanti quelli di questa settimana sul futuro dell’Imu. Inizia, infatti, “una settimana decisiva perché avremo la cabina di regia sull'Imu e sull'Iva e avremo tutte le riflessioni sulla riforma del lavoro.

Insomma si tratta di una settimana decisiva per avviare positivamente il lavoro del governo”, ha detto il capogruppo del Pdl alla Camera, Renato Brunetta, specificando che “Non è ancora chiaro se nella riunione già in programma giovedì 18 luglio sull'Imu verrà discussa anche la questione relativa all'Iva o se verrà convocata una seconda riunione”.

Le ipotesi di cambiamento Imu su cui il governo è al lavoro prevedono la cancellazione totale dell’acconto sulle abitazioni principali, con relative pertinenze, terreni e fabbricati agricoli e case popolari; aumento fino a 600 euro della detrazione per sollevare dal saldo di dicembre quasi l’80% dei proprietari di prime case; e inglobamento totale dell’imposta unica municipale a partire dal 2014 ai Comuni.

Il Pdl, comunque, continua a spingere per l’abolizione totale mentre il Pd è orientato ad una rimodulazione che preveda il mantenimento del prelievo sui proprietari con una maggior capacità contributiva.

Il governo, intanto, cerca le risorse necessarie per coprire Imu e Iva. E giovedì 18 luglio si riunirà la cabina di regia tra Governo e maggioranza, a cui dovrebbe partecipare anche il premier Enrico Letta.

Una partita, quella sui fondi Imu e Iva, che si aggira sui cinque miliardi: uno verrebbe impiegato per coprire il congelamento dell'aumento Iva dal 21 al 22% fino a fine anno; quattro servirebbero invece per eliminare l'Imu sulla prima casa, richiesta dal Pdl.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il