BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Detrazioni casa ristrutturazione 50-55% 2013 Governo Letta:come fare domanda,regole,scadenze,importi

Come ottenere i bonus detrazioni: le istruzioni



Gli italiani che vorranno avviare interventi di manutenzione nelle proprie abitazioni potranno usufruire dei nuovi bonus detrazioni per le ristrutturazioni di casa, nella misura del 50, 55%.

I bonus fiscali introdotti dal governo saranno due per tutto il 2013, del 50% e il 65%. Il primo vale per tutte le ristrutturazione di immobili ed è sostanzialmente una forma riveduta e allargata del vecchio bonus del 36%; il secondo finanzierà la riqualificazione energetica, nell’ottica del risparmio energetico. Le detrazioni fiscali valgono per caldaie, pompe di calore e grandi elettrodomestici.

L’emendamento prevede, infatti, detrazioni del 50% per mobili, lavatrici, lavastoviglie e frigoriferi ed estende il bonus non solo come inizialmente annunciato agli elettrodomestici da incasso.

La proroga delle detrazioni al 31 dicembre è prevista anche per l'acquisto degli arredi, per un massimo di 10mila euro in aggiunta ai 96.000 euro iniziali. I nuovi bonus prevedono la possibilità per chi deve fare una ristrutturazione entro il 31 dicembre 2013 e spendendo fino ad un massimo di 96.000 euro, di ottenere una detrazione del 50% in 10 anni, rimborsabile con una rata ogni 12 mesi.

Le spese effettuate devono essere sostenute tra il primo luglio e il 31 dicembre 2013 e devono essere tracciabili attraverso i movimenti bancari in cui dovrà essere indicata la causale; il codice fiscale; e la partita iva di chi effettua i lavori e l'impresa dovrà rilasciare regolare fattura.

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il