BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: sono sempre 11mila chi è andato in pensione. Bloccati gli altri 120mila

Ancora troppo pochi gli esodati che hanno effettivamente ricevuto la pensione: situazione e ultimi Rapporto Inps



Sono 130mila gli esodati salvaguardati dai tre decreto varati dallo scorso governo Monti, ma fino a qualche mese fa di questa platea solo in 7mila avevano effettivamente ricevuto la pensione.

A distanza di qualche tempo la situazione sembra ancora in stallo, considerando che attualmente ai primi 7mila se ne sono aggiunti solo altri 4mila. In tutto, dunque, sono ‘solo’ 11mila coloro che hanno effettivamente potuto godere del trattamento pensionistico previsto.

Più precisamente, dei 130.130 lavoratori, circa 11.384 sono andati in pensione con le vecchie norme, secondo l’ultimo Rapporto Inps del 10 giugno scorso. E ciò significa che ad oggi, 16 luglio, la situazione sul fronte esodati sembra in stallo.

Secondo il rapporto Inps, dunque, 'solo' in 11.384 hanno maturato i requisiti per andare in pensione: si tratta di una prima tranche di quei 65mila lavoratori salvaguardati con il decreto del 2011.

Un numero che però, nel corso della certificazione da parte del ministero del lavoro e dell'Inps, è sceso a 62mila, creando in tal modo una 'riserva' di circa tremila posti che potranno essere utilizzati nei successivi decreti se l’analisi delle certificazioni per l'accesso alle condizioni di salvaguardia faccia salire il numero di lavoratori da coinvolgere.

E non è certo positiva la situazione dei pensionati: circa 7,2 milioni di persone (il 45,2% del totale) ricevono un assegno inferiore a 1.000 euro e, se si escludono gli ex dipendenti pubblici, il 47,2% degli assegni (non quindi i beneficiari che possono avere più di una pensione) è sotto i 500 euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il