Prestiti Luglio 2013: tassi di interesse migliori, condizioni, spese. I siti per fare confronti

Come scegliere il miglior prestito: i comparatori online



A causa della crisi economica che sta attanagliando il nostro Paese, aumentano le richieste di prestiti personali. Sono molti coloro che li richiedono in cerca di liquidità per far fronte alle spese necessarie della vita quotidiana.

Se, infatti, fino a qualche tempo fa si chiedeva un finanziamento per farsi una vacanza o comprarsi l'auto super-accessoriata, oggi la situazione è decisamente cambiata e spesso il prestito viene richiesto per pagare bollette o altri tipi di spese necessarie, come quelle mediche.

Oggi, l’importo medio dei prestiti erogati si aggira intorno ai 10mila euro. Prima di concedere un prestito personale, istituti di credito e società finanziarie richiedono determinate garanzie per evitare il rischio di insolvenza. Le garanzie sui prestiti personali sono necessarie poiché la banca, in caso di mancata restituzione del credito, non ha modo di rifarsi su alcun bene reale.

Le garanzie fondamentali da fornire quando si richiede un prestito personale sono una fonte di reddito certa e continuativa e una comprovata affidabilità creditizia. In caso di ritardo nel pagamento delle rate dei prestiti personali, l'inadempienza nei confronti dell'istituto finanziatore è immediata e porta ad una maggiorazione degli interessi dovuti con l'applicazione di una mora.

Per scegliere il migliore prestito, adatto alle proprie esigenze, esistono dei comparatori online, siti specializzati come PrestitiOnline, il più importante di comparazione di prodotti di credito al consumo, che offrono diverse proposte convenienti e vantaggiose.

Insieme a PrestitiOnline.it, si possono consultare altri siti come www.facile.it o http://prestiti.supermoney.eu/personali/. Sono questi i migliori comparatori da consultare per scegliere il prestito alle migliori condizioni, con i migliori tassi di interesse e costi di spese minori.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il