BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Borse migliori delle obbligazioni, soprattutto Usa, in questa prima parte del 2013

Tornano a volare le Borse: meglio delle obbligazioni. La situazione



Che l’andamento delle Borse stia tornando a segnare risultati positivi è cosa nota e le previsioni degli analisti parlando di futuro ancora più roseo. A guidare questa ripresa l'annuncio della Fed americana, di qualche settimana fa, di voler porre fine a una politica monetaria espansiva.

Questo annuncio ha causato un’impennata dei tassi Usa, mentre il flusso verso gli emergenti è diminuito, con pesanti effetti su azioni, obbligazioni e valute. Ma ora, secondo alcuni analisti , si può tornare a guardare con interesse ai Paesi emergenti, dalle azioni mediorientali al Peso messicano.

Come riportato, dal Sole 24 Ore, Pimco Emerging Local Bond Fund ha acquistato bond brasiliani e messicani, perché “E' difficile trovare tassi d'interesse invitanti come quelli del Brasile, che è comunque un Paese investment grade”, come ha spiegato Michael Gomez di Pacific Investment.

Intanto, dopo che il presidente della Bce, Mario Draghi, ha annunciato che i tassi nell’eurozona rimarranno bassi ancora a lungo, le Borse europee, che fino a qualche tempo prima vivevano incertezza e forte volatilità, sono tornate a segnare rialzi ovunque, da Francoforte, a Parigi, Londra e Piazza Affari.

Questo andamento positivo globale delle Borse sta spingendo diversi analisti a consigliare le azioni come investimenti attualmente più appetibili rispetto alle obbligazioni, ma anche ai metalli preziosi e le materie prime.

In Usa, per esempio, le performance dell'oro e dell'argento hanno lasciato sul terreno rispettivamente il 26,3% e il 35,3% circa, come attestato dal Sole 24 Ore, ed è stata forte anche la fuga dai bond: secondo i dati pubblicati da Epfr Global, nella penultima settimana di giugno, infatti, la fuoriuscita dai fondi obbligazionari ha toccato il record settimanale da quando esiste la serie storica, cioè dall'agosto 2001, e i deflussi dai fondi obbligazionari hanno toccato i 23,3 miliardi di dollari.

Secondo gli esperti il buon andamento dei listini azionari potrebbe continuare anche nel prossimo semestre. Sono, però, diversi anche gli esperti che vedono come miglior investimento i bond governativi periferici dell'area euro, che si confermano tra i migliori strumenti per i risparmiatori che desiderano ottenere buoni rendimenti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il