BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Assicurazioni auto 2013: prezzi e tariffe alte. Per risparmiare ecco Piano Governo Letta ad Ottobre

Entro ottobre nuovo piano governo su rc auto. Cosa potrebbe cambiare



Intervenire nel mondo delle assicurazioni auto per renderle competitive e più convenienti per i guidatori. Mentre, infatti, i prezzi delle assicurazioni auto in Italia rispetto a quelle degli altri Paesi europei sono sempre più alti, il sottosegretario allo Sviluppo Economico Simona Vicari annuncia un nuovo piano del governo per “Parificare le tariffe assicurative tra nord e sud, verificare l’attuazione delle norme sui plurimandatari, insomma intervenire sul settore assicurazioni, rc auto in primis ” perché tutti si dicono scandalizzati ma non cambia mai niente”.

E garantisce: “Si dovrebbe arrivare a ottobre a un decreto che potrebbe essere un collegato o viaggiare in parallelo alla Legge di Stabilità”. Tra gli impegni del governo anche quello di innalzare il limite alla circolazione del contante, dagli attuali 1.000 a 3.000 euro, verificare l’attuazione delle liberalizzazioni e procedere alla legge sulla concorrenza in stretto coordinamento con l’Antitrust.

Come ha spiegato la vicari, “L'obiettivo è di rafforzare la trasparenza, migliorare i meccanismi di tutela dei consumatori e soprattutto garantire tempi certi e più brevi nel risarcimento dei danni.

A questi vanno aggiunti interventi che permettano di aprire ulteriormente il settore assicurativo ad una maggiore concorrenza, da cui non potranno che discendere effetti positivi e ridimensionare il gap tra le varie zone del Paese attraverso principi di equità e solidarietà è importantissimo in questo momento di profonda crisi per le famiglie, reintroducendo il principio della mutualità con la verifica dell'obbligo a contrarre”.

Attualmente i prezzi delle assicurazioni auto di diverse compagnie hanno subito i rincari che hanno toccato soprattutto le assicurazioni auto delle ragazze neopatentate, che hanno pagato l'introduzione della tariffa Unisex europea, con un aumento medio pari all'11%; e quelle dei 50enni, che hanno visto il prezzo medio delle polizze aumentare dell'11,89% rispetto al 2012.

Le altre categorie di guidatori non hanno visto grandi variazioni dei premi, che sono rimaste intorno all'1%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il