BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Conti correnti: offerte migliori banche italiane ma anche Poste Italiane

Spese e offerte conti correnti migliori: quale scegliere



Custodiscono i nostri risparmi e le nostre entrate e ormai ogni italiano ne è titolare: si tratta dei conti correnti, aperti ormai da tutti e che prevedono lo svolgimento di qualsiasi azione, prelievi, addebiti, pagamenti bollette, tasse, bonifici, ricariche, ecc, sia allo sportello tradizionale che online.

I costi per mantenere i conti correnti in Italia, però, sono notevolmente saliti, basti pensare che i tassi per chi va in rosso arrivando addirittura al 24% e le spese per i bonifici sfiorano gli 8 euro, come nel caso di Unicredit.

Per evitare tali pagamenti e quelli di apertura e gestione del conto, in molto scelgono i conti correnti cosiddetti a zero spese, che non richiedono appunto somme mensili o annue per la gestione, ma non tutti i conti di questo tipo sono uguali e, a seconda delle esigenze della clientela, possono convenire di più a chi non esegue molti movimenti allo sportello, perché non tutti i conti correnti zero spese prevedono operazioni con la carta di credito e bonifici e prelievi allo sportello completamente gratuiti.

Tra le migliori offerte di conti correnti attualmente disponibili troviamo il Conto Corrente Arancio di ING Direct, senza costi di apertura, costi di chiusura o di gestione, con i bonifici sempre gratis, sia online che presso lo sportello o gli ATM italiani (anche di altre banche), nessun costo neanche per l’imposta di bollo; Conto CheBanca! Online che non prevede canone annuo e imposta di bollo, offre la possibilità di prelievi gratuiti presso altre banche in Italia e all’estero e bonifici illimitati.

Un prelievo o un bonifico eseguito allo sportello così come il registro delle operazioni costano però al cliente 3 euro a operazione; e Conto Corrente Fineco, che non prevede pagamenti di canone, nessuna spesa per bonifici online e allo sportello e stessa cosa per la ricarica della carta prepagata e per la registrazione delle operazioni.

I prelievi presso altre banche all’estero si pagano 2,90 euro e 2,95 euro allo sportello. C’è poi il Conto Corrente Completo di Bcc for Web che offre operatività completa, zero spese di gestione e interessi all’1,50%. Nuove offerte anche da Poste Italiane che propongono all’utenza tre soluzioni BancoPosta per il conto corrente: Conto BancoPosta, Conto BancoPosta Click e Conto BancoPosta Più.

L’offerta include conti online, conti zero spese e conti correnti tradizionali da gestire anche in filiale. L’opzione più completa, il Conto BancoPosta Più, prevede tutti i servizi e operazioni, e il canone annuo è azzerabile.

Il Conto BancoPosta, invece, è un conto corrente tradizionale e online, disponibile unicamente per i già clienti: per i nuovi clienti, prevede un canone annuo di 30.99 euro e il pagamento dell’imposta di bollo di 34,20 euro.

I bonifici allo sportello costano 2,50 euro e online 1,00 euro, i prelievi, anche allo sportello, sono gratuiti, ma presso altre banche o all’estero costano 1,75 euro, gratis anche i singoli assegni, ma l’imposta di bollo su assegno è di 1,75 euro. Per la registrazioni delle operazioni non sono previsti costi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il