Prestiti per protestati: come fare domanda e richiesta nel 2013

Chi sono i protestati e come possono ottenere prestiti: i casi



Rappresentano una specifica tipologia di prestiti destinati ai soggetti che in passato non hanno onorato con puntualità i propri impegni finanziari, ma che prevedono regole più rigide: si tratta dei prestiti ai protestati, che rappresentano un rischio elevato per gli enti che concedono crediti.

I soggetti protestati sono coloro che, dopo l’accertamento da parte della banca del ritardo nel pagamento di una rata di un prestito, di un mutuo o di una cambiale, non provvedono al pagamento degli stessi.

In questo caso il debitore viene indicato come protestato e inserito nel Registro Informatico dei protesti da parte della Camera di Commercio, dove rimane per cinque anni. Essere inseriti nel Registro dei protesti rappresenta una condizione piuttosto sfavorevole per i soggetti coinvolti, che avranno maggiori difficoltà nell’ottenere finanziamenti nel periodo successivo.

Ma non è sempre impossibile per i protestati avere dei finanziamenti, poiché esistono delle opportunità peculiari di prestiti ai protestati. Tra le migliori possibilità di prestiti ai protestati c’è la cessione del quinto: attraverso la trattenuta della rata dallo stipendio del debitore l’ente finanziatore può infatti avere una garanzia sufficiente per concedere prestiti anche ai protestati.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il