BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tares: quando e come si paga. Scadenza e regole nuova tassa rifiuti 2013

Come e quando pagare nuova Tares. Il caos sulle scadenze



I Comuni sono ancora in fase di definizione per pagamento, date e scadenze  della Tares, la nuova tassa sui rifiuti che sostituisce la vecchia Tarsu. Ma è stato stabilito in molti casi, come a Novara, che non sarà applicata alcuna sanzione per chi paga la Tares dopo la scadenza del 31 luglio.

Molte cartelle di pagamento non sono, infatti, ancora arrivate ai destinatari e alcune sono state rifiutate dagli sportelli bancari e dai servizi on line inceppati sulla parola ‘acconto’.

La nuova tassa dei rifiuti e dei servizi indivisibili riguarda lo smaltimento e raccolta dei rifiuti e di altri servizi comuni, come illuminazione e manutenzione stradale, è entrata in vigore il primo gennaio del 2013, per quest'anno verrà pagata a dicembre 2013.

Fino a tale data si continuerà a pagare la Tarsu le cui scadenze verranno stabilite dai singoli comuni, mediante delibera consiliare, i quali ne dovranno dare comunicazione ai cittadini con almeno un mese di anticipo.

La Tares dovrà essere pagata dai proprietari o occupanti di beni immobili che per la loro destinazione ed uso possono generare rifiuti. Sono esclusi dalla tassazione le aree che non possono produrre rifiuti.

Le aree escluse sono le aree scoperte con carattere ‘pertinenziale’ o ‘accessorie’ alle abitazioni private, sono ancora escluse le aree condominiali non detenute o occupate in via esclusiva. Le categorie più colpite saranno soprattutto gli immobili commerciali (bar, distributori, alberghi, ristoranti).

Per pagare la tassa bisogna calcolare la base imponibile che rimane la superficie catastale rapportata all' 80% per le abitazioni civili. Per le categorie catastali D e E, la base imponibile per il calcolo della Tares sarà quella dichiarata e l'importo da corrispondere per i servizi indivisibili, stabilito nella misura minima di 0,30 euro, sarà completamente devoluto allo Stato.

Per le rate della tassa dei rifiuti del 2013 sarà possibile pagare con Mav che verranno inviati dai Comuni. La rata di dicembre verrà pagata con F24 e a partire dal 2014 il pagamento della Tares potrà avvenire con il bollettino postale e il Mod. F24. A partire dal 2014 le rate, scadranno a gennaio, aprile, luglio, ottobre.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il