BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Abolizione province: quando e come dovrebbe avvenire. I cambiamenti previsti

Cosa cambia con Dl abolizione Province: le novità



Il decreto approvato dal Consiglio dei Ministri sull’abolizione delle province e lo svuotamento dei poteri prevede la nascita delle città metropolitane a partire dal primo gennaio 2014, la trasformazione delle altre province in enti di secondo livello, una nuova disciplina per le Unione dei Comuni e nessuno stipendio per gli incarichi politici provinciali.

Il provvedimento punta a svuotare i poteri delle Province in vista dell’abolizione dalla Carta Costituzionale e a ridefinire Unioni dei Comuni e Città Metropolitane. Il testo, presentato dal ministro Affari Regionali, Graziano Delrio è stato approvato in prima lettura ed ora dovrà passare all’esame della Conferenza Unificata per poi tornare in Consiglio dei Ministri per il via libera definitivo.

Il provvedimento prevede, dunque, la nascita delle città metropolitane dal prossimo gennaio che, come previsto dalla Costituzione, sono Torino, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Napoli, Bari e Reggio Calabria. Discorso a parte per Roma dove sarà prevista una disciplina speciale in virtù dello status di Capitale.

Sempre dal prossimo gennaio, le altre province saranno trasformate in enti territoriali di secondo livello. Il disegno di legge prevede che non scompariranno, ma i consigli provinciali saranno formati dai sindaci e avranno funzioni di area vasta. Con l’abolizione delle Province, infatti, non ci saranno organi politici eletti, ma ogni collegio dovrà essere composto dai sindaci del territorio.


I compiti dei collegi saranno quelli che riguardano l’ambiente, il territorio, il trasporto locale, la gestione delle strade di competenza. Tutte le altre materie andranno ai comuni e alle regioni. Gli organi delle province saranno il presidente, il consiglio provinciale e l’assemblea dei sindaci.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il