BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni lavoratori precoci e usuranti: giorno importante oggi per loro per modifiche Governo Letta

Novità in arrivo per lavoratori usuranti e precoci? Crescono le speranze ma poche certezze



Mentre si aspetta per oggi, giovedì primo agosto, la decisione della commissione bilancio sui pensionandi di Quota 96, e la possibilità per loro di andare in pensioni con le regole previgenti l’entrata in vigore della riforma Fornero che nello stilare le nuove norme per uscire dal lavoro non ha tenuto conto della specificità del comparto scolastico, creando un vero e proprio caos, si pensa anche a norme specifiche per i lavoratori precoci e coloro che svolgono lavori usuranti.

Il primo passo importante verso cambiamenti effettivi potrebbe essere compiuto proprio oggi se si arriverà effettivamente ad una decisione sui Quota 96, decisione importante, perchè nel testo di legge che dovrebbe essere approvato gli insegnanti vengono considerati testualmente come lavoratori impegnati in lavori usuranti.

E questo provvedimento potrebbe, dunque, aprire la strada ad ampliare questo capitolo. Ma in realtà sono ben poche le speranze nutrite in merito.

Perché sono tante, troppe, le difficoltà che il governo sta incontrando nel modificare sistemi già esistenti e il problema principale in ogni situazione, dalle pensioni agli esodati, anche ad Imu e Iva, è il reperimento delle risorse necessarie per attuare nuove riforme.

I soldi, infatti, che servono sono tantissimi e al momento irrecuperabili, difficoltà che fa ritardare l’approvazione di ogni provvedimento volto al miglioramento della qualità di vita di lavoratori e pensionandi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il