BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie oggi: se Governo Letta debole o cade dopo Berlusconi modifiche impossibili

Slittano ancora le modifiche pensioni dopo sentenza condanna di Berlusconi?



E’ ancora confusione all’interno del governo per risolvere le questioni urgenti annunciate come Imu, Iva, modifiche alle pensioni ed esodati. E la condanna di ieri per Silvio Berlusconi a 4 anni certo non aiuta l’equilibrio di lavoro di governo.

E’ stata, infatti, confermata la condanna d'appello a 4 anni di reclusione e rinvio alla Corte d'Appello di Milano per rideterminare l'interdizione, secondo quanto stabilito dalla Corte di Cassazione a conclusione del processo Mediaset, dopo aver rigettato i ricorsi di Daniele Lorenzano, Gabriella Galetto e Frank Agrama, coimputati di Berlusconi nel processo.

E se Berlusconi stesso parla di un “vero e proprio accanimento giudiziario che non ha uguali”, secondo il segretario del Pd, Guglielmo Epifani, “La sentenza va rispettata, eseguita e applicata” e il governatore della Regione Puglia, Nichi Vendola, crede “che sia necessario a fronte di questa condanna trarre delle conseguenze: non è possibile immaginare che il Partito Democratico permanga nella condizione di alleato del partito di Silvio Berlusconi”.

Aria di cambiamenti, dunque, all’orizzonte, che certo non faranno bene ai cittadini italiani. Con un governo ormai indebolito dalle sue tensioni interne probabilmente la discussione, e risoluzione, delle ‘urgenze sociali’ del nostro Paese potrebbe slittare almeno di un anno, tempo necessario per ricostruire un clima di fiducia e aspettare forse nuove elezioni.

E se era stato considerato già difficile poter approvare un nuovo piano pensioni dopo l’estate, a causa di ritardi nelle discussioni, visto che non è in programma alcun incontro in Parlamento in proposito per settembre, e mancanza di coperture, ora vi aggiungono i nodi esodati ed Imu a rischiare.

Tutto a discapito, ancora una volta, degli italiani che, fra coloro in bilico che rischiano di rimanere senza lavoro e senza pensione; coloro che non riescono a pagare la tassa sugli immobili; e chi deve sottostare alle nuove norme pensionistiche dell’ex ministro Fornero, chiedono che il governo invece faccia in fretta.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il