Decreto Lavoro: approvato è ufficiale. Le novità e le misure del Governo Letta per 2013-2014

Social card e tassa sulle sigarette elettroniche: le novità del Decreto Lavoro



Dalla social card alla tassa sulle sigarette elettroniche: queste alcune delle novità approvate con il decreto lavoro. Il nuovo decreto prevede novità anche per quanto riguarda i debiti delle P.A. e 25 miliardi in aggiunta ai 40 già sbloccati per i pagamenti arretrati.

Sarà la Cassa depositi e prestiti a fungere da istituto di crediti per gli enti debitori, mentre lo Stato farà da garante in previsione di una restituzione completa dell’anticipo in cinque anni.

La nuova misura porta così a 65 i miliardi attivati per i debiti della PA, avvicinando i 90 necessari per ripianare la montagna di saldi non effettuati.

Tra le altre misure la dotazione di quasi 170 milioni di euro per la nuova social card, destinata in primo luogo al Mezzogiorno; gli incentivi all’occupazione dei giovani tra i 18 e i 29 anni, con sgravi contributivi alle imprese qualora questi svengano da sei mesi di disoccupazione o non abbiano il diploma di maturità;  la nuova tassa sulle sigarette elettroniche che sarà in vigore dal prossimo gennaio, per un’aliquota pari al 58,5%.

Via libera anche al bonus da 800 milioni, di cui mezzo miliardo solo alle regioni del Sud valido per i datori di lavoro che assumano i lavoratori che usufruiscano di Aspi.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il
Puoi Approfondire