BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Concorsi pubblici precari per scuola e PA: ecco chi può partecipare

Al via nuovi concorsi pubblici: i tempi e per chi valgono



Pronte le nuove assunzioni nella pubblica amministrazione secondo quanto stabilito dal nuovo decreto del Ministero della Funzione Pubblica di Gianpiero D’Alia, che prevede l‘esclusività, fino al 2015, per gli assunti a titolo non definitivo, di accedere ai concorsi indetti per funzionari pubblici.

I soggetti interessati dal provvedimento sono coloro che hanno già maturato i requisiti per accedere alla posizione, ma che per ragioni finanziarie dell’ente o motivi di altra natura non hanno potuto ambire al posto fisso.

Prevista innanzitutto la dotazione minima del 50% di dipendenti della pubblica amministrazione, assunti con contratti a termine e sottoposti alla proroga dello scorso maggio. A loro dovrebbe essere riservato spazio anche dopo il termine del 31 dicembre 2015.

L’assunzione sarà innanzitutto pensata per coloro che hanno svolto almeno tre anni di precariato negli ultimi cinque solari, per cui si parla della maggioranza dei precari che hanno vissuto i periodi delle proroghe della validità dei loro contratti, una popolazione di oltre 300mila lavoratori senza stabilità, di cui la fetta più importante riguarda la scuola, mentre per la PA si 60mila persone con contratti a termine.

I concorsi per le nuove assunzioni saranno rivolti anche a chi abbia svolto un periodo di attività sotto forma di collaborazione coordinata e continuativa o a contratto di somministrazione lavoro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il