BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni lavoratori precoci e usuranti: possibilità ancora aperte da Giovannini cambiamento Governo

Cosa potrebbe cambiare per lavoratori precoci e usuranti? Le possibili novità



Cambiamenti ancora possibili per quanto riguarda il mondo pensioni di lavoratori precoci e per quanto riguarda coloro che svolgono lavori usuranti. Il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, ha infatti promesso nelle interviste rilasciate di sistemare le questioni che riguardano i diritti di chi ha lavorato in condizioni particolari.

Si pensa, dunque, a possibili interventi per i cosiddetti lavori usuranti e per i lavoratori precoci, così come anche per le donne che potrebbero modificare l’attuale sistema pensionistico ma senza stravolgere la riforma Fornero, come annunciato del resto dallo stesso ministro Giovannini.

Ma, il fatto che la questione dei pensionandi della scuola appartenenti alla cosiddetta Quota 96 non abbia trovato soluzione, nonostante si tratti di una categoria di lavoro considerata usurante, non fa ben sperare.

I Quota 96 vengono definiti lavoratori impegnati in attività usuranti e il ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza ha ribadito infatti la possibilità che nel decreto scuola in preparazione possano rientrare anche i pensionandi della Quota 96 del comparto scuola, anche se per avere certezze a riguardo bisognerà aspettare fino a settembre, quando i ministri e il governo avranno preso visione delle relazioni dei tecnici ministeriali approntate fino ad oggi e avranno consultato anche le parti sociali.

Le nuove proposte prevedono la possibilità per questi lavoratori di andare in pensione con le vecchie regole, considerando che con l’attuale riforma, l’ex ministro Fornero non ha tenuto conto della specificità del comparto scuola, che prevede l’uscita non entro fine anno ma entro il 31 agosto.

Le novità dovrebbero essere approvate nel cosiddetto decreto scuola e se così fosse, la riforma delle pensioni di quota 96 aprirebbe nuove possibilità per una riforma delle pensioni globale per tutti, non solo per il settore scuola e quota 96.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il