BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Decreto Pubblica Amministrazione Governo Letta: le novità e misure ufficiali approvate

Cosa cambia per i precari con il nuovo decreto: le nuove norme



Norme per la stabilizzazione dei precari, assunzione di tutti i vincitori di concorso, assunzione di 1.000 vigili del fuoco, e un ulteriore taglio del 20% delle auto blu. Il decreto prevede poi concorsi ad hoc per gli atipici degli enti statali fino al 2015; entro lo stesso anno è stata anche prorogata la validità delle graduatorie vigenti per le immissioni in ruolo nella macchina statale.

Ma non solo: approvato anche un intervento normativo per dare il via al Sistri solo ai gestori di rifiuti pericolosi.

Per quanto riguarda l'operatività del sistema, si prevede, anzitutto che alla data del primo ottobre 2013 il sistema partirà solo per i gestori di rifiuti pericolosi e non anche per i produttori degli stessi, mentre per i produttori di rifiuti pericolosi il Sistri partirà invece il 3 marzo 2014.

Il ministro per la Pubblica amministrazione e la Semplificazione, Gianpiero D'Alia, ha precisato “Mai più contratti a termine che non siano eccezionali e temporanei perchè temporanea è la prestazione richiesta. Oggi l'uso e il ricorso del precariato nella pubblica amministrazione è diventato una scorciatoia rispetto al concorso pubblico.

Chiunque faccia contratti a termine fuori dai casi eccezionali previsti da queste disposizioni questi contratti sono da considerare sono nulli di diritto”. E ha poi spiegato che il dl comprende anche una l'assunzione nella pubblica amministrazione di testimoni di giustizia.

Sono previste procedure selettive perchè tra coloro che hanno avuto un contratto a tempo determinato per tre anni negli ultimi cinque si scelgano i miglior”. Il ministro D'Alia ha poi annunciato il taglio di consulenze per 1,2 miliardi e auto blu per 1 miliardo di euro.

Saranno stabilizzati inoltre 35.000 precari della sanità, tramite concorso pubblico riservato, e nuovo personale per il Ministero dei Beni, le Attività culturali e il Turismo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il