BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu 2013: chi dovrà pagare e quanto. Proposte al Consiglio dei Ministri oggi

Chi sarà colpito dalle eventuali modifiche Imu: le ipotesi



E' in programma per oggi, mercoledì 28 agosto, il Consiglio dei Ministri in cui verranno presentate le misure per ridefinire l’Imu, dopo i numerosi incontri del presidente del Consiglio in merito negli ultimi giorni.

Ieri sera, l’Anci ha incontrato una delegazione dell’esecutivo, ed anche i ministri dei vari schieramenti hanno svolto una serie di riunioni riservate per presentare un accordo in grado di soddisfare tutte le parti in causa, con il Pdl che ribadisce la volontà di abolizione totale della tassa e il Pd che invece non vuole la cancellazione totale, sostenendo la necessità di dare la precedenza a Cig ed esodati per l’utilizzo delle poche risorse a disposizione.

Le indiscrezioni parlano di un provvedimento che cancellerà completamente la rata di giugno già rinviata per i proprietari di prime case, con l’istituzione della nuova Service Tax che andrebbe a comprendere anche la tanto temuta Tares sui rifiuti.

Se così fosse l’Imu peserebbe, e non poco, sui proprietari di seconde e terze case e di abitazioni di lusso, mentre sarebbe meno pesante per 4 padroni di casa su 5, cioè la maggioranza delle abitazioni.

Ma l’Imu potrebbe anche sparire per tutto il 2013 sia per le prime case che per i terreni agricoli, in attesa di una nuova promessa di riforma radicale a partire dal 2014. Se così fosse, comunque, nulla cambierebbe fino a quando non sarà ufficiale una riforma del catasto, da tempo attesa, all’interno del ddl sulla delega fiscale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il