BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu 2013 cancellata, ma iva aumenterà. Chi colpisce il mancato blocco

Aumento Iva inevitabile? Il sottosegretario Baretta rassicura



“E’ evidente che avere dedicato molte risorse all'Imu creerà qualche problema in più sulla questione dell'Iva” ha detto il ministro per gli Affari Regionali Graziano Delrio, all'indomani del commento del viceministro Stefano Fassina che definito l'aumento di un punto percentuale, dal 21 al 22%, dell'aliquota Iva 'inevitabile' dopo la decisione del governo di abolire il pagamento della prima rata Imu 2013 per le prime abitazione.

Le risorse stanziate, infatti, per coprire tale misura non lasciano margini per altre agevolazioni, tra cui quella del blocco dell'aumento Iva. Se, secondo alcune stime, con un eventuale aumento dell'Iva, in termini assoluti saranno i percettori di redditi elevati a subire l'aggravio di imposta più pesante.

Infatti, ad una maggiore disponibilità economica si accompagna una più elevata capacità di spesa, secondo la Cgia, la situazione cambia se si confronta l'incidenza percentuale dell'aumento dell'Iva sullo stipendio netto annuo di un capo famiglia.

Tale aumento dell'imposta peserà maggiormente sulle retribuzioni più basse e meno su quelle più elevate e, a parità di reddito, inoltre, i nuclei familiari più numerosi subiranno gli aggravi maggiori.

Scongiurato a luglio, sembra dunque deciso che l’Iva aumenti a partire dal primo ottobre, creando non poche proteste, ma il sottosegretario all'Economia Baretta cerca di rassicurare: “Faremo di tutto per congelare l'aumento fino alla fine dell'anno. L'unica via d'uscita per evitarlo in via permanente è la ridefinizione delle aliquote Iva in tutto il paniere dei beni. Sono anni che se ne parla ma non si fa mai”.

E ha aggiunto: “La possibilità che l'aumento dell'Iva venga eliminato per sempre è sotto il 5% ma per questi ulteriori 3 mesi la possibilità è abbastanza buona”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il