BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Obbligazioni più sicure dei Btp con livelli di rating più alti. Il caso Sanofi

Caso Sanofi e rendimenti rispetto ai Btp: stime e previsioni



Se i Btp al 2020 rendono oggi il 4,50%, ci sono obbligazioni più convenienti che sulla lunghezza temporale di sette anni, come Sanofi, rendono il 2%. Questo andamento dimostra come se molti analisti, come riportato da investireoggi.it, continuano a sostenere che i titoli pubblici italiani siano più sicuri rispetto a un anno fa, il mercato sembra dare un giudizio diverso, per cui risulta che non è vero che il debito pubblico italiano sia così affidabile come si dice.

Al contrario, invece, le multinazionali di grandi dimensioni, nonostante la crisi internazionale, possono offrire maggiori garanzie e grado di affidabilità. E Sanofi ne è un esempio. Il gruppo farmaceutico francese ha, infatti, annunciato di aver collocato sul mercato dei capitali una nuova obbligazione in euro da 1 miliardo.

Il bond è stato prezzato presso investitori istituzionali a 99,197 per un rendimento lordo a scadenza del 2% a fronte di una cedola annua del 1,875% che verrà staccata il 4 settembre fino al 2020. Il titolo sarà negoziabile per tagli da 100.000 euro nominali con multipli aggiuntivi di 1.000 euro presso la borsa del Lussemburgo e sul mercato EuroNext di Parigi, nel frattempo è possibile acquistarlo sul mercato non regolamentato Otc (over the counter).

L’emissione dovrà assicurare la liquidità necessaria per fronteggiare scadenze debitorie in essere e per rifinanziarne altre, come il bond da 1,5 miliardi di dollari Sanofi 2,625% 2016 (isin US80105NAD75) il cui rendimento si attestasotto l’1%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il