BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tagli polizia, vigili fuoco, ferrovie ma non a costi politica e burocrazia decisi da Governo Letta

I tagli del governo per coprire cancellazione Imu: cosa toccano



Tagli previsti per le assunzioni di poliziotti e vigili del fuoco e personale delle ferrovie per reperire le risorse necessarie per fare fronte all'abolizione dell'Imu sulla prima casa.

Il governo ha, inoltre, previsto tagli lineari per ogni ministero, ad eccezione delle spese per la scuola, reperendo altre risorse circa 300 milioni. Altri 700 arrivano invece da tagli selettivi e riduzione delle spese autorizzate. Stretta in vista anche sulla cura in Italia dei libici feriti dalle mine, piano previsto dal Trattato di amicizia con Gheddafi, fino alle indennità di servizio per i diplomatici e ad una vecchia campagna per la promozione del made in Italy.

Se nei prossimi quattro mesi i risparmi saranno di un miliardo, altri 4 se ne aggiungeranno mantenendo il controllo sulle stesse voci nel 2014, per un totale di 5 miliardi, ricordando che 320 milioni dovrebbero già arrivare dalla riduzione di consulenze e auto blu, come previsto dal pacchetto sulla pubblica amministrazione.

Resta comunque che ad essere colpiti saranno, come al solito, dipendenti statali e pubblici, come le forze di polizia o i lavoratori del comparto ferroviario, e non tagliati i costi inammissibili della politica e dei politi.

I tagli al momento stabiliti sono quelli che toccano acquisti di beni e servizi attraverso l'individuazione dei costi standard per le amministrazioni locali e l'allargamento del raggio d'azione della Consip, la centrale acquisti; tagli selettivi che colpiranno sia la spesa corrente dei ministeri sia le opere non ancora cantierate perché in ritardo; tagli ad agevolazioni, detrazioni e deduzioni fiscali, a partire dal rapporto Vieri Ceriani che ha censito 720 forme di sgravio per un mancato gettito annuale di 160 miliardi; e tagli dei contributi alle imprese che potrebbe arrivare fino a 10 miliardi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il