BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu 2013 prima casa e terreni agricoli cancellata, ma meno detrazioni polizze vita e tasse aumentano

Service Tax, dimezzamento rendimenti polizze vita, ritorno Irpef. Quanto conviene la cancellazione Imu?



Via l’Imu 2013 sulla prima casa e i terreni agricoli: sospiro di sollievo per tantissimi proprietari di case italiani ma non tutto è oro quel che luccica. Per una tassa, forse la più temuta dagli italiani, ne arrivano altre a compensare, come la Service Tax, che sarà in vigore dal prossimo 2014, e ne aumentano altre. Un esempio?

Quello relativo alle polizze vita: il decreto approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso 28 agosto stabilisce, infatti, il dimezzamento della detraibilità delle polizze vita, che passa dagli attuali 1.291,14 euro a 630 euro per il periodo d'imposta in corso alla data del 31 dicembre 2013, per scendere ancora a 230 euro dal periodo d'imposta 2014, comprendendo anche i premi vita e infortuni stipulati o rinnovati entro il periodo d'imposta 2000.

Il taglio della detraibilità alle polizze è stato deciso per reperire le risorse necessarie a copertura delle norme sugli esodati. La decisione di colpire questi strumenti nasce proprio dalla loro natura di investimenti che, seppur prudenti, possono essere dismessi solo dopo molti anni dalla sottoscrizione, prevedendo costi e commissioni alti, soprattutto nei primi anni, e inducendo così il sottoscrittori ad attendere fino alla scadenza, che può essere decennale e anche più, per poter incassare rendimenti in genere di poco superiori a quelli dei titoli di Stato.

C'è poi la questione del ritorno dell’Irpef, smentito però da Palazzo Chigi, sulle seconde e terze case. Secondo gli annunci e le stime, saranno circa 6 milioni e 300 mila gli italiani che pagheranno 125 euro in più di Irpef a partire già dal 2013 e 201 a partire dal 2014.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il