BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Assicurazioni Vita: nuove detrazioni dopo cancellazione Imu 2013 prima casa

Cosa cambia per le polizze vita dopo la cancellazione Imu 2013



La cancellazione dell’Imu 2013 sulle prime case e i terreni agricoli ha soddisfatto gran parte dei proprietari di immobili italiani ma ha portato con sé una misura non molto gradita e cioè il dimezzamento della detraibilità delle polizze vita, che passa dagli attuali 1.291,14 euro a 630 euro per il periodo d'imposta in corso alla data del 31 dicembre 2013, per scendere ancora a 230 euro dal periodo d'imposta 2014, compresi i premi vita e infortuni stipulati o rinnovati entro il periodo d'imposta 2000.

La novità sulle polizze vita è riportata dall'articolo 12 del decreto Imu, che dimezza per quest'anno il limite massimo di fruizione per detrarre dall'Irpef il 19% dei premi di assicurazione sulla vita, contro gli infortuni e la non autosufficienza.

Riducendo la detrazione sulle assicurazioni vita, lo Stato dovrebbe ricavare 400 milioni di euro per il 2013 e circa il doppio per l'anno successivo. Coloro che risulteranno maggiormente colpiti da questa misura sono i risparmiatori che hanno un'assicurazione sulla vita sottoscritta prima dell'anno 2000 e che oggi possono detrarre dalle tasse l'intero ammontare dei premi versati.

Diverse polizze stipulate prima del 2000 prevedono un pagamento rateale dei premi che molti assicurati stanno ancora effettuando,, con un piano di risparmio di lungo periodo.

E nonostante questi contratti risultino spesso sono molto costosi, a renderli convenienti erano proprio le detrazioni fiscali in vigore fino a quest'anno. Ora che queste sono venute meno, diversi sottoscrittori probabilmente rivedranno i proprio investimento.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il