BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Decreto Pubblica Amministrazione 2013 Letta: licenziamento e mobilità obbligatori statali in esubero

Decreto Pubblica Amministrazione 2013 Letta: licenziamento e mobilità obbligatori statali in esubero



Licenziamento o mobilità obbligatori per il personale in esubero della Pubblica Amministrazione: l’ultimo decreto salva-precari contiene anche, a sorpresa, misure per l’uscita dal lavoro di quei dipendenti prossimi alla pensione e per gli esuberi del settore statale. 

La vera novità del decreto 101/2013 riguarda i lavoratori che abbiano maturato i requisiti per l’accesso al trattamento previdenziale al 31 dicembre 2014: saranno infatti loro i destinatari, obbligatoriamente, di misure di licenziamento, se inclusi nelle quote in eccedenza.

La misura nasce da alcune indicazioni contenute nella spending review sul personale in sovrannumero negli enti pubblici, che specificavano che il 20% dei dirigenti e il 10% del personale andasse inserito nelle liste in eccesso, alle quali potevano essere riconosciuti i vecchi requisiti in termini di età pensionabile.

La data limite di questo adempimento, era fissata, per tutti coloro che rientrassero nel computo del personale in oggetto, al 31 dicembre 2014. L’obbligo previsto è quello del licenziamento dei diretti interessati che siano in possesso dei requisiti ante riforma Fornero entro la fine del 2014.

Altra misura contenuta nel decreto precari, in riferimento ai prepensionamenti, riguarda l’applicazione dei minimi per accedere alla pensione, sempre pre riforma, a coloro che avessero le credenziali in regola al 31 dicembre 2011.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il