BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Conti deposito migliori settembre 2013

I migliori conti deposito di settembre: tassi e condizioni



I conti deposito sono prodotti bancari che si distinguono dal tradizionale conto corrente perché rappresentano depositi di denaro remunerato e permettono di mettere al riparo la propria liquidità ottenendo rendimenti in base ai limiti temporali di vincolo del denaro.

I conti deposito consentono di effettuare solo operazioni di prelievo e versamento, e non si possono effettuare altre operazioni tipiche bancarie come bonifici, pagamenti assegni, prelievi con bancomat o carta di credito.

Due le tipologie di conto deposito: esistono infatti i conti deposito senza vincolo, che permettono una volta investito il denaro di poterlo riprendere in qualsiasi momento senza pagare alcuna penale: e i conti deposito vincolati, che possono essere a 3, 6, 12, 18, 24 mesi ecc e che non permettono al cliente di poter prelevare prima il denaro vincolato.

Nel caso in cui dovesse accadere si perderebbero gli interessi maturati e in alcuni casi dovrà essere versata una penale. I conti depositi sono considerati da molti italiani uno dei prodotti migliori cui affidarsi per proteggere la propria liquidità, perché sicuri e capaci di garantire buoni rendimenti.

Tra i migliori conti deposito di settembre 2013, spiccano quello di Conto deposito InMediolanum, che offre un tasso d’interesse annuo lordo del 2,80% per i vincoli a 12 mesi (netto 2,24%), il conto è zero spese e puoi anticipare gli interessi ogni 3 mesi, prevede il pagamento dell’imposta di bollo e non prevede l’apertura di un conto corrente associato; e quello CashPark Vincolato di Fineco, che prevede un tasso del 2% lordo a 12 mesi (netto 1,60%), il pagamento dell’imposta di bollo (34,20 euro all’anno), prevede l’apertura di un conto corrente associato e l’estinzione anticipata con perdita degli interessi maturati al tasso base dell’1%.

C’è poi l’offerta Conto Deposito Che Banca!, che prevede un tasso lordo del 2,40% (netto 1,92%) a 12 mesi, senza spese extra ma con l’imposta di bollo di 30 euro a carico del cliente e per aprirlo bisogna avere un conto corrente associato e l’estinzione anticipata con perdita degli interessi maturati al tasso base dell’1%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il