Obbligazioni Italia, Francia e altre nazioni europee: i rendimenti 2013

Ritorno alle obbligazioni: i rendimenti di Italia e non solo



Se molti esperti, già da mesi, paventano un ritorno all’acquisto di azioni, secondo altri anche le obbligazioni societarie in euro dovrebbero trarre profitto. Sembra, dunque, essere iniziata una fase di ripresa, in cui i rischi maggiori per le obbligazioni high yield europee sarebbero un forte rallentamento della congiuntura nella zona euro e un ulteriore peggioramento del sentiment di rischio degli investitori.

Secondo il Sole 24 Ore, tra i Paesi che pagano i tassi più alti al mondo, tra quelli dell'Eurozona c’è la Grecia, che paga il 10,5%, seguita da Venezuela e Turchia (10%). E ancora, i  bond della Repubblica ceca pagano oggi il 2,44%, meno di quelli della Francia (2,59%) che è il secondo Pil dell'Eurozona; i titoli della Polonia, Paese che oggi genera un Pil cinque volte inferiore a quello dell'Italia, sono considerati oggi più sicuri dei Btp, e l'Italia, risorpassata dalla Spagna, è stata anche sorpassata da Lituania, Lettonia e Bulgaria.

L'Italia, inoltre, nonostante produca il terzo Pil dell'Eurozona, si piazza all'ottavo posto di questa classifica pagando per finanziare le emissioni lorde di debito (le più alte dell'area che quest'anno ammonteranno a 470 miliardi di euro di cui 98 nette) meno solo di Croazia, Romania, Ungheria, Slovenia, Portogallo, Grecia e Cipro.

In forte rialzo anche i rendimenti del Brasile: le sue obbligazioni governative prezzano sul mercato un rendimento del 12,1%, mentre Paesi come la Thailandia (4,3% con un Pil sei volte inferiore a quello italiano) e l'Irlanda (4,07%, che beneficia di un regime fiscale più basso e non armonizzato con quello dei Paesi dell'Eurozona) vengono considerati mercati tecnicamente meno rischiosi.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il