BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Test università veterinaria: risultati non ancora pubblicati sul sito del Miur

Ancora in attesa dei risultati dei test. Cancellato bonus maturità



Si attendevano per ieri, 17 settembre, i risultati dei test di ingresso alla Facoltà di Veterinaria ma in realtà sul sito del Miur non è ancora stato pubblicato nulla.

Gli aspiranti studenti per lo svolgimento del test hanno dovuto rispondere a 60 domande a risposta multipla per raggiungere il punteggio massimo di 90 punti considerando 1,5 punti per ogni risposta corretta, 0 punti per ogni risposta non data e -0,4 punti per le risposte errate. Venti, invece, i punti minimi necessari per superare i test.

Nel punteggio finale che ogni candidato potrà ottenere, ai fini del suo ingresso alla Facoltà, non sarà tenuto più in considerazione il bonus maturità, cancellato dal Consiglio dei Ministri qualche giorno fa, con l’approvazione del decreto Scuola.

Decisione che, sa da una parte è stata accolta con favore, dall’altra ha scatenato polemiche perché si è trattato di una decisione presa mentre già ormai erano in svolgimento i test di ingresso per quest’anno.

La graduatoria per l'accesso ai corsi di studio di Medicina Veterinaria, Medicina e Chirurgia in lingua italiana, Professioni Sanitarie, Odontoiatria, ai corsi finalizzati alla formazione di architetto e di Scienze della Formazione primaria, sarà pertanto determinata esclusivamente in relazione al punteggio conseguito da ogni studente nel test d'accesso.

Nell'attesa di sapere i risultati dei test, è bene ricordare che poi il prossimo 30 settembre sarà pubblicata la graduatoria nazionale, con l’elenco dei candidati assegnati nelle sedi prescelte, e dei candidati prenotati, cioè con punteggio non sufficiente per l’immatricolazione nella sede principale e, dunque, in attesa di iscriversi presso le sedi secondarie.

Una volta pubblicata la graduatoria, il candidato potrà iscriversi presso la sede secondaria entro quattro giorni lavorativi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il