BusinessOnline - Il portale per i decision maker








TFA Speciale (PAS): data inizio corsi. Elenchi pubblicati. Escluse 3mila domande

Al via i PAS? Cosa sono e domande pervenute



Dovrebbero iniziare per gennaio-febbario 2014 e concludersi per giugno-luglio 2014 i corsi per i nuovi Tfa Speciali, oggi ‘ribattezzati’ PAS, anche se, pare, non siano stati ancora definiti i criteri di differenziazione Tfa ordinario e PAS.

Saranno gli USR a valutare le domande che perverranno per sostenere il corso e al momento il Ministero ha divulgato il numero delle domande pubblicate correttamente e quelle escluse automaticamente dal sistema delle istanze online. Il numero delle domande inoltrate sul portale Istanze online è stato di 70 mila, di queste però sono 65.973 le domande d’iscrizione inoltrate in modo corretto e adeguato.

Il Ministero riferisce che i candidati docenti esclusi sono 2919 e coloro che non possono accedere ai percorsi abilitanti speciali hanno già ricevuto una mail di chiarificazione.

I candidati sono stati esclusi automaticamente se non hanno dichiarato il titolo di accesso, e in questo caso hanno ricevuto questo avviso: ‘l'aspirante, in funzione dell'insegnamento richiesto, deve indicare uno dei titoli di accesso previsti. In assenza del predetto titolo di accesso, a fronte della trasmissione dell'istanza sarà disposto, a cura dell'ufficio destinatario, un provvedimento di esclusione’.

L’esclusione scatta in automatico se il servizio non è stato impostato o risulta inferiore a 180 giorni. La mail automatica che si riceve riporta ‘L'Amministrazione ha disposto che i controlli sui servizi dichiarati siano effettuati a livello amministrativo.

Pertanto l'applicazione informatica esclude automaticamente solo gli aspiranti che rientrano nelle seguenti casistiche: servizio non dichiarato; servizio relativo ad un solo anno scolastico dichiarato ma inferiore a 180 giorni’. In tutti gli altri casi saranno gli USR a controllare le domande e stilare gli elenchi dei docenti ammessi e ed esclusi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il