BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu 2013 prima casa, terreni, seconda casa, capannoni: nuova revisione seconda rata possibile

Rimodulare tassa sugli immobili per rispettare gli impegni: il governo studia le misure



Mentre c’è chi lamenta la necessità del pagamento della prima rata Imu ai Comuni altrimenti saranno impossibilitati a pagare gli stipendi di settembre, il viceministro dell'Economia Stefano Fassina, invita a “confermare l'eliminazione dell'Imu per il 90% delle famiglie e lasciarla sul 10% delle abitazioni di maggior valore, quelle sulle quali si paga mille euro o più. Così si potrà recuperare un miliardo”.

Se i conti dunque non dovessero tornare a rimetterci saranno i più ricchi. Servono circa 3,5 miliardi, cui aggiungerne altri 2,4 per eliminare, come vuole il Pdl, il pagamento della rata di dicembre dell’Imu sulle prime case, eccetto quelle di lusso.

Pier Paolo Baretta, sottosegretario all’Economia, ha assicurato: “Faremo di tutto per trovare le risorse, ma bisogna avere coscienza che la cifra è molto rilevante e non facilmente reperibile”. L’ipotesi più probabile è che si allarghi il perimetro delle case di lusso e che anche i terreni agricoli non coltivati paghino l’imposta, o almeno una quota.

Dopo di che potrebbe arrivare un aumento una tantum delle accise su benzina, tabacchi e alcool, e qualche taglio lineare ai ministeri da qui alla fine dell’anno . Per far quadrare il bilancio finanziario di Italia, serve, dunque, una revisione per i conti.

E tra l’altro, il presidente dell'Anci Piero Fassino, ha anche avvertito che senza i soldi della prima rata Imu, i Comuni rischiano di non poter pagare gli stipendi. “Allo stato attuale dei fatti, la prima rata promessa in questi giorni non è ancora stata trasferita ai Comuni e senza questi trasferimenti al 30 settembre molti Comuni non saranno in grado di pagare gli stipendi ai dipendenti”.

Il rischio è che al 30 settembre non si possano pagare gli stipendi e per questo i Comuni chiedono che il trasferimento a copertura della prima rata avvenga nelle prossime ore, evitando una crisi gigantesca di liquidità. E Palazzo Chigi ha rassicurato sul fatto che si farà carico delle esigenze dei comuni garantendo l’arrivo delle risorse ai Comuni stessi in settimana. 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il