Pensioni lavori usuranti e precoci Governo Letta: situazione aggiornata con ultime notizie

Norme specifiche per pensioni lavoratori precoci ed usuranti necessarie: cosa potrebbe cambiare



Se nella prossima Legge di Stabilità, secondo le prime notizie, non ci sarà posto per le tanto auspicate modifiche alle pensioni, dovrebbe invece esserci uno spiraglio aperto per le norme ad hoc da tempo in discussione per determinate categorie di lavoratori, e cioè per precoci e usuranti.

Chi ha svolto lavori usuranti o è entrato da giovanissimo nel mondo del lavoro inizia, infatti, a guardare alla pensione come ad un miraggio, non riuscendo ad accedere alla pensione anticipata che gli spetterebbe di diritto.

Matteo Renzi dalla festa del Partito Democratico a Torino affrontando il tema della pensioni per lavoratori precoci e delle pensioni per chi ha svolto lavori usuranti, ha puntato il dito contro la mancanza di differenziazione nel sistema previdenziale, pur accettando, in sostanza, l'aumento dell'età pensionabile.

E ha detto: “In un paese in cui si vive 20 anni in più rispetto al passato credo sia naturale che si lavori qualche anno in più, poi però bisogna vedere come”, precisando: “Certo se uno sta in miniera va differenziato da chi sta in politica, anche se i politici sono sempre gli ultimi ad andare in pensione”.

Sulla mancanza di trattamento specifico per le pensioni di lavoratori precoci e usuranti, Susanna Camusso ha ribadito che “il sistema pensionistico va cambiato sulla base di due indirizzi: non ci può essere un'età stabile per tutti e devono invece essere reintrodotti elementi di solidarietà del sistema”.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il