BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa Speciale (PAS) e TFA ordinario: tanti elementi sono ancora da chiarire per entrambi

Torna il Tfa speciale, ma proteste in vista per l’ordinario. Situazione e richieste dei docenti



Si torna a parlare di Tfa speciali, denominati Pas, i cui corsi, secondo le prime notizie del Miur, dovrebbero iniziare per gennaio-febbario 2014 e concludersi per giugno-luglio 2014. A valutare le domande che perverranno per sostenere il corso saranno gli Urs.

Al momento, secondo il Ministero, il numero delle domande inoltrate sul portale Istanze online è stato di 70 mila, di queste però sono 65.973 le domande d’iscrizione inoltrate in modo corretto e adeguato. I candidati docenti esclusi sono 2919 e coloro che non possono accedere ai percorsi abilitanti speciali hanno già ricevuto una mail di chiarificazione, che conferma o meno la possibilità per il candidato di accedere o no ai corsi.

Allo studio anche un decreto per usare da subito un titolo abilitante e permettere anche a coloro che si abilitano nel secondo e terzo ciclo PAS di non aspettare inutilmente un successivo aggiornamento delle graduatorie stesse.

Resta da chiarire inoltre la disponibilità effettiva da parte delle Università di accogliere gli aspiranti insegnanti per i tirocini, poiché il numero è sempre troppo alto.

I costi per i corsi saranno a totale carico dei corsisti, saranno diversi a seconda degli atenei, e dovrebbero oscillare dai 500 ai 2000 euro. Entro la fine dell’anno verranno anche stabilite le sedi e il numero preciso dei corsisti nelle determinate classi di concorso.

Per quanto riguarda, invece, i Tfa ordinari, è in programma per giovedì 26 settembre una manifestazione di protesta sotto al Miur. I docenti abilitati con Tfa ordinario, non avendo ricevuto ancora risposte ufficiali dal Ministero in merito alla riapertura della seconda fascia delle graduatorie di istituto, chiedono priorità per l’attribuzione delle supplenze ai docenti abilitati a partire da gennaio-febbraio, giacchè nelle convocazioni recenti per l’attribuzione delle supplenze a partire dall’inizio dell’anno scolastico, quest’anno i docenti abilitati si sono visti superati da docenti non abilitati.

I docenti che parteciperanno alla manifestazione chiederanno al Ministero l’assunzione per iscritto di un impegno, e cioè quello di varare entro l’inizio del mese di ottobre un provvedimento che intenda conferire ai docenti abilitati con Tfa ordinario priorità nell’assegnazione delle supplenze da gennaio 2014.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il