BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia e anzianità Governo Letta: dai sindacati richieste meno tasse

Cgil e Confindustria: meno tasse su lavoro e pensioni. Le richieste al premier Letta



Un carico fiscale minore su tasse da lavoro e pensioni: questa la richiesta della Cgil, espressa per bocca del suo segretario, Susanna Camusso, al governo. E avverte: “Giù le tasse o sarà mobilitazione unitaria”.

Per il sindacato, come ha spiegato ancora Camusso, “servirebbe anche una politica industriale di qualità senza quel pacchetto di privatizzazioni che si profila all'orizzonte. Alle privatizzazioni diciamo un gigantesco no a carattere cubitale perché se ne parla troppo ipotizzando gli spezzatini più incredibili e inutili”.

Anche il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, chiede di ridurre le imposte sul lavoro e sulle pensioni attraverso un intervento sul cuneo fiscale.

La Camusso parla anche della necessità di un cambiamento della politica economica del Paese, ritenendo, sulla Legge di Stabilità, che “Il dibattito che c’è non convince, per usare un eufemismo.

Sembra ci sia uno schema di galleggiamento, non ci si sta confrontando con il profilo del Paese e le esigenze dei cittadini. E non si aggredisce il nodo fondamentale, che è quello dell’ingiustizia nella distribuzione del reddito e della sovrabbondante tassazione sul lavoro dipendente e sulle pensioni.

Se la legge di stabilità non scioglie questo nodo, non si potrà che procedere con la mobilitazione. Senza risultati si deve avviare una stagione unitaria di mobilitazione”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il