BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Borsa e azioni Europa 2013: previsioni ottobre-novembre-dicembre positive degli analisti

Tornano a volare le Borse: andamento, previsioni e migliori titoli



Gli indici azionari d’Europa tornano a salire e se l’impasse politica italiana dovesse risolversi anche le azioni del Belpaese potrebbero volare e tornare ad investirci potrebbe significare guadagnare.

Secondo quanto riporta CorrierEconomia, infatti, in questo momento i mercati azionari europei e internazionali sono orientati all’ottimismo. “E l’Italia, la cui borsa è piuttosto piccola se considerata su scala continentale, beneficia di questo clima sostanzialmente favorevole all’investimento azionario trainato dai miglioramenti della congiuntura economica europea e dai progressi in materia di stabilità del sistema bancario”, come ha spiegato Claudia Vacanti, direttore investimenti di Banca Generali.

A confermare il ritrovato ottimismo il dato, comunicato dalla banca d'affari americana Goldman Sachs, di una forte crescita degli investimenti finanziari dagli Stati Uniti verso i listini europei.

“Questi nuovi afflussi di capitale, insieme ai primi segnali di ripresa macroeconomica, creano le condizioni potenziali di una buona performance delle borse europee, con un rialzo che potrebbe interessare trasversalmente le società quotate di tutti i settori dell'economia” ha spiegato Raffaele Zenti, responsabile dell'area finanza di Advise Only (www.adviseonly.com), una piattaforma indipendente di analisi finanziaria e di consulenza agli investimenti.

Secondo Zenti, i comparti in pole position per la ripresa sono quelli dell'hi tech, con società come Sap e Neopost; del largo consumo (Heineken) e dei consumi di alta gamma (Porsche); i farmaceutici, con Novartis e Roche; e le telecom, tra cui Telecom Italia.

Zenti ritiene per esempio che “Il settore hi tech è piuttosto caro, e un titolo come Sap può apparire sopravvalutato dal punto di vista del rapporto prezzo/utili. Ma nel caso di Sap, come in quello di Porsche, nell'auto, giocano a favore della società la globalità del marchio e quella marcia in più che viene dall'essere società tedesche”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il