BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia e anzianità Governo Letta: modifiche in Legge di Stabilità sollecitate da Damiano

Richiamo al governo sulla necessità di modifiche alle pensioni: l’ultimo intervento di Damiano



“Bisogna che il Governo si renda conto, da subito, che intervenire nella legge di Stabilità per correggere il sistema pensionistico, come sarebbe necessario, significa stanziare parecchi miliardi di euro.

Per questo chiediamo da tempo che l'Esecutivo convochi una cabina di regia per distribuire le risorse tra le varie priorità”. Così il deputato Pd presidente della Commissione Lavoro Cesare Damiano torna a ribadire al governo la necessità di affrontare la discussione su eventuali modifiche al sistema pensionistico, ricordando che “Il Ministro del Lavoro Giovannini aveva annunciato quest'estate che il governo era intenzionato a salvaguardare altri 20-30mila lavoratori.

Se prendiamo a riferimento la cifra più bassa di 20mila nuovi salvaguardati, rapportata ai 9 miliardi spesi in precedenza, si tratterebbe di una spesa di circa 1 miliardo e 400 milioni. Un impegno considerevole che però non risolverebbe il problema”.

E, aggiunge “a tale intervento andrebbe aggiunto il criterio di flessibilità da introdurre nel sistema previdenziale e la questione della ricongiunzione dei contributi pensionistici. Ci aspettiamo risposte concrete dal Ministro del Lavoro, anche perchè con la riforma del governo Monti abbiamo creato un esercito di persone senza reddito, cioè di nuovi poveri”.

Oltre al nodo esodati, dunque, Damiano ribadisce l’importanza di inserire un criterio di flessibilità e di permettere la ricongiunzione dei contributi previdenziali e richiama nuovamente il governo sostenendo che il tema delle pensioni resta una priorità assunta.

Le ultime parole di Damiano hanno, dunque, il sapore di un ennesimo richiamo all’opera del governo urgente e necessaria per riportare ordine ed equità in un modo che sta risentendo moltissimo delle nuove norme in vigore dallo scorso anno.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il