BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Consiglio dei Ministri oggi venerdì 27 Settembre 2013: blocco aumento iva, Telecom e altre misure

Oggi nuovo Cdm: misure in discussione



Tra tensioni interne e minacce di dimissioni, si terrà oggi, venerdì 27 settembre, il nuovo Consiglio dei Ministri in cui si discuterà del tanto agognato blocco dell’aumento Iva e di novità in ambito di comunicazione, tra le altre misure.

E’ atteso il provvedimento per correggere i conti pubblici e fermare l'aumento dell'Iva, un decreto da tre miliardi di euro che non può aspettare, e non può attendere neanche l'altra norma che è stata messa all'ordine del giorno, quella sulla golden share sulla rete di Telecom Italia.

Secondo la bozza del Decreto del Presidente della Repubblica atteso in Cdm sulle telecomunicazioni, le reti e gli impianti utilizzati per la fornitura dell'accesso agli utenti finali nei servizi rientranti negli obblighi del servizio universale delle comunicazioni rientrano tra le attività strategiche sottoposte alla golden share.

Nell'esercizio della golden share gli attivi di rilevanza strategica nel settore delle comunicazioni sono individuati nelle reti e negli impianti utilizzati per la fornitura dell'accesso agli utenti finali dei servizi rientranti negli obblighi del servizio universale.

Sono compresi negli attivi gli apparati dedicati, anche laddove l'uso non sia esclusivo, per la connettività (fonia, dati e video), la sicurezza, il controllo e la gestione relativi a reti private virtuali, in uso alle Amministrazioni dello Stato competenti in materia di salvaguardia della pubblica sicurezza, del soccorso pubblico e della difesa nazionale; i collegamenti dedicati ad uso esclusivo alla realizzazione della Rete Interpolizia per Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza e per il Ministero della Difesa; le rete di accesso alla rete telefonica pubblica in postazione fissa anche nel caso di connessioni stabilite mediante servizi di accesso disaggregato all'ingrosso, condiviso o WRL, in rame e fibra.

Durante il consiglio dei ministri sarà approvato il decreto attuativo sui golden power, i poteri speciali del Tesoro sulle società e sui singoli pezzi di queste ritenuti strategici. Previste, inoltre, nuove norme sulle Opa, le offerte pubbliche di acquisto.

Il sottosegretario all’Economia, Alberto Giorgetti, ha spiegato che il governo interverrà modificando la normativa. La soglia dell’Opa sarà abbassata e punto cruciale sarà il livello al quale fissare la nuova soglia di Opa, ora al 30%.

Per riportare poi il deficit sotto il 3% del Pil e non fare aumentare l'Iva, sul piatto il Tesoro ha messo 3,5 miliardi, riuscendo a trovare anche fondi per la Cassa in Deroga.

 La correzione sarà fatta con tagli lineari a tutti i ministeri, mentre per la sterilizzazione dell'Iva si dovrà necessariamente fare ricorso all'aumento delle accise, mentre il resto dovrebbe arrivare dalla vendita a Cdp di 1,5 miliardi di euro di immobili del Demanio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il