BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pubblica amministrazione assunzioni precari e concorsi da rifare. Più rischi se Governo Letta cade

Decreto P.A da rivedere ma a rischio a causa della crisi di governo



L’ultimo decreto salva-precari, approvato lo scorso agosto, aveva previsto novità per quanto riguarda i meccanismo di assunzione dei precari e dei concorsi ma qualche settimana è arrivata la notizia di una necessaria revisione del decreto stesso. Ora, però, la crisi di governo rischia di fa saltare teli modifiche.

Esse, in particolare, dovrebbero toccare le assunzioni facili a discapito dei concorsi pubblici aperti a tutti, perché, secondo la Commissione Lavoro i posti liberi andrebbero coperti innanzitutto spostando il personale già in servizio.

La Commissione ritiene, infatti, che il decreto subordini la stabilizzazione dei precari al fatto che ci siano posti vacanti e disponibilità finanziarie e questo fa ‘prevedere che le immissioni in ruolo effettive saranno in numero assai limitato’.

Interventi sono previsti anche per quanto riguarda il depotenziamento delle norme vigenti sulla mobilità dei dipendenti pubblici, giacchè l'autorizzazione a nuove assunzioni dovrebbe essere subordinata alla verifica che i posti richiesti non si possano coprire attraverso la mobilità.

La necessità di riscrivere il decreto fa parte di quelle modifiche che il governo dovrebbe discutere in merito a varie questioni, ma che potrebbero essere rimandate o addirittura rischiano di bloccarsi se esso dovesse cadere dopo le ultime vicende che hanno spaccato l’esecutivo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il