BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Rating Italia: possibile taglio senza fiducia Governo Letta. Spread Btp-Bund aumenta ancora

Torna a salire lo spread: analisti fiduciosi in Letta bis ma temono taglio rating Italia. La situazione



E’ tornato a salire da ieri lo spread tra Btp italiani e Bund tedeschi: il differenziale, dopo aver chiuso ieri sotto i 270 punti, è tornato questa mattina poco sotto i 280 punti base, 279,2 con un rendimento al 4,57%.

Intanto, migliorano le principali borse europee dopo la conferma della fiducia del settore manifatturiero nell'Ue, nonostante il lieve calo registrato in Italia e in Germania. Milano (+0,9%) è la migliore davanti a Parigi (+0,8%), Madrid (+0,72%) e Francoforte (+0,61%).

Ancora acquisti su Telecom (+4,43%), mentre continua la corsa dei bancari Intesa (+2,82%), Credit Suisse (+2,43%), Julius Baer (+2,27%), Ubi (+1,98%) e Banco Popolare (+1,55%). Analisti e operatori di Piazza Affari sono ottimisti sull’uscita dalla crisi di governo e su un Letta bis, ma temono il declassamento da parte delle agenzie di rating, nel caso in cui il premier non dovesse ottenere la fiducia.

 L’agenzia di rating Fitch ha, infatti, paventato la possibilità di abbassare il rating dell’Italia per colpa della crisi di governo. Al momento si tratta solo di un avvertimento ma il taglio potrebbe essere molto vicino.

L'agenzia ha reso noto che ‘La situazione di instabilità politica in Italia mette a rischio il raggiungimento degli obiettivi fiscali e, di conseguenza, potrebbe portare ad abbassare il rating 'BBB+' assegnato al Paese’.

Ma, secondo Giovanni Zanni, capo del team di ricerca economica di Credit Suisse, “lo scenario più probabile è che Letta trovi il sostegno sufficiente per mantenere la maggioranza in Parlamento, per continuare almeno fino alla prossima primavera”.

Zanni ritiene che “molto può succedere, anche se è improbabile un passo indietro di Berlusconi, mentre le elezioni anticipate sono una possibilità ma la meno probabile”. Ottimisti su un futuro segnato da un Letta bis anche gli analisti di Unicredit.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il