BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu 2013,Iva,esodati,tasse,lavoro,pensioni,giustizia: i punti Letta nel discorso fiducia ieri

Le questioni che Letta toccherà durante il suo discorso: da Iva a Imu, a lavoro ed esodati



AGGIORNAMENTO: Ieri il Governo Letta ha ottenuto la fiducia e una nuova base e maggioranza politica da cui ripartire. Ecco tutte le novità possibili dei prossimi mesi di Governo su alcune delle questioni più importanti come lavoro, economia, tasse, imu, scuola, esodati trattate nel discorso programmatico di Letta ieri in Parlamento. Potete trovare la nostra analisi in questo articolo

------------------------------------------

Enrico Letta lo pronuncerà tra poco, alle 9:30 in Senato, il discorso per ottenere la fiducia, che spazierà tra le questioni cruciali. Enrico Letta proporrà un discorso tutto centrato sulla sofferenza del Paese e sulle cure che sarebbero necessarie e che invece vengono interrotte per responsabilità del Pdl.

Letta affronterà le questioni dell’Imu 2013 e della cancellazione seconda rata, con l’eventuale entrata in vigore della Service Tax e la nuova revisione catastale da gennaio; della necessità di ridurre tasse e carico fiscale sui cittadini; e dell’ipotetica rimodulazione dell’Iva con una legge nuova da fare entro gennaio, anche se è difficile che vanga tagliato l’aumento scattato ieri.

Saranno affrontate anche le questioni esodati e rifinanziamento per la cassa integrazione, nonché di pensioni  e lavoro, per cui si parla del taglio del cuneo fiscale e quindi un aumento del netto percepito e una diminuzione dei costi lordi per le imprese. Il discorso verrà presentato prima al Senato e poi alla Camera nel pomeriggio alle 16 svolgere.

Le comunicazioni del premier dureranno intorno ai 40 minuti, dopodiché toccherà ai gruppi per un totale di due ore (31 minuti al Pd, 17 minuti al M5S, 16 minuti al Pdl, 12 a Scelta civica, 10 alla Lega, 10 a Fratelli d'Italia, 10 al gruppo Misto).

Seguirà la replica del presidente del Consiglio e nel caso di una mozione di fiducia un ulteriore dibattito e l'attesa per le procedure di voto (le cosiddette chiame).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il