BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu, pensioni, esodati, tasse, iva: con nuova fiducia Governo Letta cosa potrebbe cambiare

Le possibili novità dopo fiducia del Governo Letta: situazione e previsioni



Ci si aspettano clamorosi cambiamenti ora, dopo che ieri il governo ha incassato la fiducia, a sorpresa anche da Silvio Berlusconi. La svolta dovrebbe essere la prossima Legge di Stabilità di ottobre che dovrebbe affrontare le principali questioni urgenti da risolvere.

Ma cosa cambierà davvero? Innanzitutto per quanto l’Iva, al momento non cambierò proprio nulla. Continueranno ad essere praticati i prezzi ritoccati all’insù, scattai dal primo ottobre.

L’effetto dell’aumento dal 21 al 22% tocca i settori di abbigliamento, calzature, elettrodomestici, giocattoli, prodotti cosmetici, per l’igiene e la pulizia, prodotti hi-tech, e abbonamenti in palestra, abbonamento ai mezzi pubblici, alcolici, superacolici, viaggi.

Una vera e propria stangata, dunque, cui bisogna al momento rassegnarsi, perché come ribadito proprio ieri dal ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni, per il cambiamento Iva “Non c’è niente da fare”. Probabilmente qualcosa potrebbe muoversi a gennaio, quando il premier Letta potrebbe pensare ad un nuovo sistema di rimodulazione delle aliquote.

Deludendo le aspettative di quanti si aspettavano modifiche e cambiamenti, nella prossima Legge di Stabilità non dovrebbero invece trovare spazio le pensioni, con tutte le modifiche auspicate, ad eccezione, forse, di precoci e usuranti. Nonostante tutto taccia in merito, in molti ritengono sia necessario far comunque qualcosa.

Ciò che, invece, è stato annunciato e un taglio sul cuneo fiscale e quindi meno tasse sul lavoro e la conferma della cancellazione del pagamento Imu 2013 per prime case e terreni agricoli, anche se a gennaio potrebbe arrivare, anche in questo caso, una rimodulazione totale sull’imposta casa con l’entrata in vigore della tanto temuta nuova Service Tax, la tassa che riunirà Imu appunto e Tares.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il