BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa Speciale (PAS): si muove qualcosa per data di inizio e costi Ma iscritti Tfa Ordinari protestano

Cosa sta succedendo per Tfa speciali o ordinari: le richieste dei docenti



I prossimi Tfa Speciali, Pas, dovrebbero partire per gennaio-febbraio 2014, per poi concludersi a giugno-luglio, dando nuovamente la possibilità ad aspiranti insegnanti di sedersi dietro una cattedra.

I costi per dovrebbero oscillare tra i 500 e i 2mila euro. Intanto, secondo le ultime notizie, il 4 ottobre i candidati al Pas per l'Università di Bolzano dovranno affrontare un test online di piazzamento utile per programmare l'offerta creando gruppi di partecipanti con un livello linguistico il più possibile omogeneo e il Senatore Di Biagio ha presentato un emendamento alla Commissione per regolarizzare il requisito per l'anno 2012/2013.

La proposta riguarda la situazione dei docenti che hanno maturato i tre anni di servizio compreso l'anno 2012/2013 per la frequenza del Pas e ha chiesto al governo di procedere in tempi certi nell’adozione del provvedimento per consentire l'avvio dei Pas, chiarendo “l'inclusione dell'anno scolastico 2012/2013 nel numero degli anni scolastici utili per il calcolo del servizio richiesto nel bando, togliendo ogni dubbio a coloro che hanno inoltrato regolare domanda di partecipazione”. 

Entro la fine dell’anno, comunque, verranno stabilite le sedi e il numero preciso di posti che ogni facoltà potrà mettere a disposizione per i candidati dei Pas 2013. Per accedere all'insegnamento, il Tfa ordinario è la via principale introdotta nel 2012 dal governo Monti: un corso formativo annuale (al costo di circa 2 mila euro, una tassa interamente a carico dell’abilitando), che al termine consente l’immissione in graduatoria .

Sono tre le tipologie di graduatoria: quelle ad Esaurimento per i docenti già abilitati prima dell’introduzione del Tfa, quelle di Merito per i vincitori di concorso pubblico a cattedre e quelle di Istituto.

Queste ultime, a loro volta divise in tre fasce, regolano il reclutamento di quanti non rientrano a pieno titolo nelle prime due, abilitati con Tfa e non abilitati.

I docenti abilitati con Tfa ordinario chiedono, intanto, priorità per l’attribuzione delle supplenze ai docenti abilitati a partire da gennaio-febbraio, giacchè nelle convocazioni recenti per l’attribuzione delle supplenze a partire dall’inizio dell’anno scolastico, quest’anno i docenti abilitati si sono visti superati da docenti non abilitati, e hanno chiesto al Ministero l’assunzione per iscritto di un impegno, cioè di varare entro l’inizio del mese di ottobre un provvedimento per conferire ai docenti abilitati con Tfa ordinario priorità nell’assegnazione delle supplenze da gennaio 2014.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il