BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge di stabilità 2013-2014 Governo Letta: le novità possibili su cui è al lavoro Governo Letta

Le misure possibili in discussione nella Legge di Stabilità: il governo a lavoro



Ieri, il premier Enrico Letta ha incontrato Cgil, Cisl e Uil per discutere sulle possibili riduzioni delle tasse sul lavoro. Ed è proprio il taglio del cuneo fiscale, insieme alla possibile riduzione Irpef per i redditi più bassi, e misure di sostegno al lavoro, il pacchetto che rappresenta il cuore degli interventi previsti nella Legge di Stabilità da presentare entro il 15 ottobre.

Pochi giorni ancora, dunque, per definire le linee guida da seguire per assicurare la crescita e lo sviluppo dell'Italia. Nonostante Palazzo Chigi abbia definito l'incontro di ieri con i sindacati positivo, perchè sono stati illustrati interventi sul lavoro, per Cgil, Cisl e Uil, invece, l'incontro si è svolto nella totale vaghezza di numeri e certezze.

E chiedono vengano definite meglio le risorse che l'esecutivo intende stanziare a favore dei lavoratori. I sindacati chiedono inoltre che l'aumento in busta paga, promesso dal governo ai lavoratori per il prossimo anno, venga ulteriormente innalzato dai 250-300 euro previsti.

Ma i prossimi giorni saranno decisivi anche per il via libera al decreto legge Imu, che cancella la prima rata sulle abitazioni principali, e il varo di un secondo provvedimento che si occupi del versamento di dicembre.

In discussione, il ritorno del pagamento Imu per le abitazioni di lusso, per quelle che cioè hanno una rendita catastale superiore ai 750 euro. In discussione anche, probabilmente, la ristrutturazione dell'Iva, i tagli alla spesa pubblica e la service tax, la nuova imposta che sostituirà l'Imu e comprenderà anche la vecchia Tarsu sui rifiuti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il